In attesa del lancio del missile balistico intercontinentale della Corea del Nord programmato per la mètà del mese di aprile GPC vi offre un rapido excursus sulle potenzialità belliche del regime di Pyongyang, una nazione affamata, nel senso letterale della parola, ma in possesso di una capacità bellica degna di grande considerazione capacità militare. Pyongyang. Per le ragioni sopra citate, non é facile sapere quanti sottomarini delle classi “indigene” siano stati prodotti e siano effettivamente in uso presso la marina nord coreana. Il lancio potrebbe essere stato effettuato dal nuovo sottomarino di 67 metri. Marco Pugliese Nei giorni scorsi, le unità della Marina hanno effettuato diverse attività addestrative “di passaggio” (cosiddette PASSEX), su base di opportunità, con le Marine presenti in area. Il missile sarebbe stato lanciato dal mare orientale, volando per circa venti miglia. L’obiettivo da conseguire è quello di disporre, con tempistiche ridotte, di un sistema di Comando Controllo e Navigazione (C2N) idoneo a sostituire quello attualmente in uso sulle piattaforme VBM “FRECCIA”, ovvero il C2D del SICCONA (Sistema di Comando, Controllo e Navigazione) e che risulti, al tempo stesso, performante per le. Non sono stati riconosciuti grossi lavori di costruzione, tuttavia un successivo passaggio del satellite nel 2007 potrebbe far sospettare che la Corea del Nord intenda dotarsi di una unità portaelicotteri che potrebbe avere la configurazione di catamarano. Il leader ha spiegato che la Corea del Nord rafforzerà il suo apparato militare per contrastare i pericoli, tra cui anche la minaccia nucleare. Un appassionato di relazioni internazionali e studi strategici. Inoltre ci sono diversi campi minati che possono venire rapidamente integrati da nuova posa di mine ad opera di diverse unità navali. Ferdinando Ceglia. In questo schieramento, piuttosto vetusto ma comunque ragguardevole dal lato numerico, la punta di diamante é costituita dai sottomarini, in servizio in oltre 100 esemplari appartenenti ad almeno 7 classi diverse. Il Gruppo Navale incentrato su Nave “Giuseppe Garibaldi”, affidato al Contrammiraglio Antonio Galiuto, nell’ambito del quale hanno operato anche le Fregate multiruolo “Bergamini” e “Alpino”, con il supporto della rifornitrice “Stromboli”, ha di recente completato la sua attività di presenza in Mediterraneo. Marina de la FOECN. 523K likes. Supera il valore di 3 milioni di euro il sequestro preventivo – per equivalente – di beni richiesto dalla Procura della Repubblica di Cosenza, insieme all’esecuzione già avvenuta degli arresti domiciliari disposti nei confronti di 4 responsabili di una società aggiudicataria dell’appalto per le pulizie e dei servizi integrativi in favore della locale Azienda Ospedaliera, e che ora vede gli arrestati stessi accusati dei reati di truffa aggravata ai danni dello Stato e frode nelle pubbliche forniture. Tutti i beni sono riconducibili – attraverso intestatari fittizi –  ad esponenti apicali del clan Polverino (egemone a Marano di Napoli, Villaricca, Quarto e Qualiano) condannati per “associazione di tipo mafioso”. 29/05/2015 - I canali ufficiale della Corea del Nord hanno pubblicato, poche ore fa, un video che mostrerebbe un test balistico di un missile lanciato da un sottomarino. Alessandro Pietracatella, Responsabile Ufficio Legale e HR Manager La Marina della Repubblica di Corea è formata da 67.000 effettivi inclusi 27.000 fanti di marina. La Corea del Nord avrebbe lanciato poche ore fa un missile balistico da un nuovo sottomarino. Potrivit Institutului Internațional pentru Studii Strategice: „Coreea de Nord se bazează pe un inventar de echipamente predominant învechite în toate cele trei armate - de uscat, marină și aviație”. E’ quanto comunicano dal Ministero della Difesa della Corea del Sud. A seguito del grande parlare che si fa …, Direzione e Redazione Oltre a vari scontri tra pattugliatori e fregate leggere, le più importanti provocazioni da parte della Corea del Nord sono arrivate mediante l’utilizzo di sottomarini, come già accennato in un precedente articolo qui su Report Difesa (https://www.reportdifesa.it/corea-del-nord-le-forze-delite-uomini-fanaticamente-fedeli-a-kim/). La scelta dell’“hackeraggio di Stato” da parte della Corea del Nord è in linea con la sua strategia asimmetrica sintetizzata dallo slogan “guerra rapida, fine veloce”. The Fleet Command is responsible for all operational units of the Italian Navy, with the exception of the Special Forces. In particolare, le indagini patrimoniali hanno permesso di documentare la riconducibilità di, Roma. Conscia di non poter in alcun modo contendere ad armi pari il dominio del mare alla US Navy, la Marina nord coreana ha sperimentato le tattiche proprie della “guerra asimmetrica” con largo anticipo sia rispetto ai suoi compagni d’arme delle Forze di terra ed aeree sia a livello mondiale in generale (in un’epoca nella quale gli scontri “simmetrici” erano la norma) ottenendo, in alcuni casi, clamorosi successi (come quando nel gennaio del 1968 la nave spia americana USS “Pueblo” cadde nelle mani dei nord coreani). Un sottomarino classe Sang-O di produzione nord coreana. La Corea del Sud probabilmente nei prossimi decenni entrerà nel ristretto club delle marine dotate di portaerei. L’ultimo aspetto da considerare riguarda la sfilata militare, l’evento più atteso della giornata assieme al discorso di Kim. Servizio di Protocollo attivo dal 05-06-2014. +393384956262. Ci sono infatti state alcune opportunità addestrative in tempi diversi con navi greche, cipriote, turche e francesi, che hanno consentito di incrementare il livello di addestramento degli equipaggi e la interoperabilità, Roma. 'Military Navy'; abbreviated as MM) is the Navy of the Italian Republic.It is one of the four branches of Italian Armed Forces and was formed in 1946 from what remained of the Regia Marina (Royal Navy) after World War II. Corea del Nord ha mostrat avui el seu poder militar amb diversos míssils balístics d’abast intercontinental que es podrien llançar des de submarins. Vicedirettrici Primo; in ottemperanza alle dottrine militari sovietiche e cinesi che vedono nella “quantità” il segreto della vittoria, la marina della Corea del Nord ha la tendenza a mantenere in servizio le sue unità navali (magari nel frattempo aggiornate) per periodi di tempo assai più lunghi rispetto alla maggior parte delle Marine del mondo (un esempio classico sono i 4 vecchissimi sottomarini della classe Whiskey, risalenti agli anni ’50, creduti per lungo tempo radiati ma poi misteriosamente ricomparsi in occasione delle grandi manovre navali del 2013!). (Ris), Annalisa Triggiano, Giuseppe Paccione. Indirizzo: Viale Amendola, 7 - 19122 La Spezia Ente di Appartenenza: n.a. 13/02/2015 - La Corea del Sud sta per dar vita ad un piano operativo globale per aumentare la capacità della propria forza sottomarina per scoraggiare le potenziali minacce della Corea del Nord e degli altri paesi limitrofi. Infine, la Marina nord coreana è stata attiva persino nelle acque giapponesi, dove nel 2001 si svolse la battaglia di Amami-Oshima nel corso della quale un trawler armato nord coreano fu affondato da quattro pattugliatori della Guardia Costiera giapponese, dopo un scontro della durata di sei ore nel corso del quale entrambe le parti si scambiarono più di un migliaio di colpi di mitragliatrice. Delle tre corvette classe Sariwan, costruite in loco nel 1965 ma basate sul cacciamine sovietico classe Tral, ne sono rimaste attive due. È la seconda più grande componente delle Forze armate della Corea del Nord con una stima di 70.000 … Le Kpa (Korean People’s Army), sono fondamentalmente “esercito-centriche” e pongono particolare attenzione, oltre alle forze missilistiche, anche ai corpi speciali. Ricercatore: Paolo Magri https://www.reportdifesa.it/corea-del-nord-le-forze-delite-uomini-fanaticamente-fedeli-a-kim/). Mattia Carlin, Responsabile Settore Informatico In caso di guerra, alla Marina spetta il compito vitale di impedire alle Forze navali americane e sud coreane di portare a compimento azioni di bombardamento e di sbarco lungo le coste della madrepatria. Via Piacentile, 44 - 83018 San Martino Valle Caudina (AV) Firefly incorpora un sonar attivo ad alta potenza in grado di immergersi fino a 200 metri sotto il livello del mare e rilevare. Durante la demo è stato mostrato come il sonar a immersione Firefly, AQS-18 di L3Harris Technologies, lavorando assieme al processore ULISSES, ha individuato automaticamente sottomarini nemici simulati e allertato gli equipaggi della loro presenza. Dal 1953 ad oggi, la strategia navale della Corea del Nord é stata improntata al “realismo strategico”. ... sono anche i 70 sottomarini che fanno parte della marina di Kim Jung-un. La Flotta del Nord (Severnyj flot - in russo: Северный флот? Allo stesso tempo però, il rifiuto da parte degli Alleati di portare la guerra nelle “acque del nemico” farebbe il gioco di Kim Jong-un il quale potrebbe concentrare i suoi sforzi sul fronte terrestre ed aereo senza il timore di venire aggredito “alle spalle”. Legalmente, essa avanza rivendicazioni marittime riguardanti una fascia litoranea della profondità di 22,2 chilometri su entrambi i mari ed una ulteriore zona di sfruttamento economico esclusivo di 370,4 chilometri sempre su entrambi i mari (complessivamente in linea con gli standard internazionali). Lunghe 100 metri per circa 1200 tonnellate di stazza in condizioni standard sono state costruite all’inizio degli anni ’70 e durante il corso dei decenni hanno visto alcune modernizzazioni: nel 1980 hanno ricevuto i missili antinave SS-N-2A Styx e si ritiene che una abbia subito dei grossi lavori di rimodernamento nel 2014 che hanno visto l’installazione di nuovi radar e sistemi elettronici insieme a due cannoni automatici in torretta da 30 milllimetri e due lanciatori per missili Kh-35 al posto dei vecchi Styx. L’arma navale dell’Esercito del Popolo Coreano venne istituita ufficialmente il 5 giugno 1946 molto prima della costituzione stessa della Corea del Nord a Stato indipendente. - P.IVA 05524110961, Un Natale di pace per i Cristiani che soffrono, costruzione del nuovo sottomarino lanciamissili balistici. …, Internet: Blockchain e Fake News, facciamo chiarezza …. Alla luce di queste considerazioni e tenendo conto delle diverse stime provenienti da una pluralità di fonti, é possibile affermare che la Marina della Corea del Nord allinei tra le 800 e le 1.200 unità navali di varie tipologie e tonnellaggio. La Corea del Nord sta costruendo una nuova struttura militare, a 2,25 km da Sinpo, vicino la base di Mayang-do, comando dei sottomarini balistici di Pyongyang, nel sud del Hamgyong. Collocato sulla torre del Palazzo dal 1854 al 1961 e in seguito – dopo che era stato ceduto all’Istituto Statale “Armellini” di Roma per un istituendo Museo dell’Orologio non più sorto – fu poi trafugato. Il processo di espansione della Marina nord coreana si é arrestato nella prima metà degli anni ’90 a causa delle ristrettezze di bilancio seguite alla profonda crisi politico-economica che ha colpito il Paese e, per i successivi vent’anni, essa ha dovuto lottare non tanto per mantenere le proprie capacità operative quanto per riuscire a rimanere letteralmente “a galla”. Tel. Recentemente la Corea del Nord ed il suo leader Kim Jong-un sono tornati al centro delle cronache internazionali: il lancio di due missili a corto raggio (Srbm) e la rivelazione del termine dei lavori su un nuovo – ed unico – sottomarino lanciamissili balistici ci ricordano che la questione coreana è ancora lungi dall’essere risolta sebbene l’escalation militare sembri congelata. Subito dopo la componente subacquea è quella da sbarco ad essere la più numericamente consistente con una vasta flotta di veicoli a cuscino d’aria e mezzi da sbarco (rispettivamente 140 e 230 circa unità) seguita da tutta una serie di piccoli pattugliatori e motovedette armate con cannoni e missili di fabbricazione sovietica (ad esempio il missile antinave SS-N-2 Styx). Le immagini raccolte in questo calendario 2021, spesso catturate in momenti di attività frenetica, raccontano non solo degli obiettivi e dei risultati raggiunti dall’Operazione ma ci restituiscono anche alcuni dei nostri migliori ricordi. https://www.ispionline.it/it/rassegnastampa/Magri_Corriere_7_14-09-2017.pdf. Queste sono lunghe 62 metri per 475 tonnellate standard e hanno un armamento leggero costituito da un cannone da 100 millimetri, due pezzi da 37 e quattro da 14,5 millimetri. Risulta interessante soffermarsi sulla componente subacquea in quanto, oltre ad essere la più numerosa, è quella che definisce meglio la postura strategica nordcoreana insieme alle innumerevoli unità sottili di superficie divise in diverse classi che qui non affronteremo. Tuttavia, rivendica, in aggiunta, un “confine militare navale” di 92,6 chilometri sul Mar del Giappone e di 370,4 chilometri sul Mar Giallo (quest’ultimo corrispondente alla stessa zona di sfruttamento economico esclusivo) entro il quale ogni nave o aereo straniero transitante senza permesso é passibile di venire attaccato, abbattuto o affondato. Se la Storia è anche una trasmissione di simbologie, …, Di Pierpaolo Piras* Roma. Villafranca di Verona. L’enfasi data all’aspetto costiero della flotta si riflette nella presenza di numerosi reggimenti di artiglieria costiera che impiegano cannoni da 122, 130 e 150 millimetri in punti strategici oltre che missili come gli SSC-2B Samlet, i CSSC-2 Silkworm e i CSSC-3 Seersucker. Tale analisi della situazione generale ci permette anche di capire perché la Marina Militare della Corea del Nord non venga annoverata tra le maggiori del mondo – nonostante l’enorme consistenza complessiva delle sue Forze Armate – ma non per questo risulti essere meno minacciosa nel quadro di un conflitto regionale. L’Interpol, gli Stati europei che condividono le informazioni riguardanti i minori scomparsi nel Sistema d’Informazione Schengen (SIS), associazioni locali ed internazionali, si occupano di casi di sparizioni in ogni angolo del mondo, spesso con un’opinione pubblica poco attenta ed informata sulla reale consistenza del fenomeno. La strategia militare della Corea del Nord La Marina nordcoreana è la più piccola forza armata nelle Kpa. Oltre a cercare di ottenere la “capacità di secondo colpo” missilistico con il nuovo sottomarino Gorae – che comunque corre il rischio di restare un unicum nella flotta – il compito principale è quello di interdire il traffico navale avversario utilizzando la componente subacquea ed il naviglio sottile di superficie. Questi ed altri eventi dovrebbero ricordarci che non é bene sottovalutare i nord coreani. Nel distretto orientale sono distribuiti 7 comandi oltre quello di Toejo Dong in altrettante basi navali che raccolgono 10 flottiglie (circa 470 vascelli), mentre nel distretto occidentale ci sono altre 4 comandi/basi navali (esclusa Nampo) che raccolgono 6 flottiglie (circa 300 vascelli). Il naviglio impiegato è, generalmente, datato e di provenienza sovietica/cinese con parecchie costruzioni locali che comunque ne derivano direttamente.