I titoli, possono però essere dichiarati equipollenti, cioè corrispondenti ai … 381 del D.Lgs. Le dichiarazione di equipollenza sono rilasciate soltanto per i predetti diplomi e non per le lauree, per le quali sono competenti con proprie modalità le Università. La concessione di una borsa di studio / the award of a scholarship. Equipollenza di titoli di studio conseguiti all’estero. Se la professione non è regolamentata, di norma per l’esercizio non è necessario il riconoscimento del diploma estero. Per il riconoscimento invece bisogna chiedere ulteriori informazioni all’università di riferimento e a cui ci si vuole rivolgere. Nota bene 2: Si ricorda che se il diploma di secondo grado ottenuto all’estero si è svolto su un percorso inferiore ai 12 anni, non è possibile richiedere l’equipollenza. Informatevi sulla procedura di riconoscimento, sulle autorità competenti (vedi CRUS) e se la vostra professione è regolamentata L’equipollenza dei titoli di studio, scolastica o accademica, è la procedura mediante la quale l’autorità scolastica o accademica determina l’equivalenza, a tutti gli effetti giuridici, di un titolo di studio conseguito all’estero con un determinato titolo presente nell’ordinamento italiano. Infatti per l’equipollenza ci si può recare in qualsiasi università in cui sia presente lo stesso corso sostenuto all’estero e chiedere appunto il riconoscimento del titolo. validita’ del diploma estero in italia ed equipollenza Stando alle normative MIUR più aggiornate, i diplomi esteri valgono in Italia per l’iscrizione alle università italiane solo SE sono stati conseguiti dopo aver frequentato all’estero almeno due anni di scuola consecutivi. Che cos’è. Nota bene: Il nostro sistema è ancora culturalmente influenzato dal concetto di “equipollenza” come possibilità esclusiva di riconoscimento del titolo estero. Once school certificates obtained abroad have been declared equivalent to the Italian qualifications of corresponding value (lower secondary school diploma, upper secondary school diploma or university degree), they have legal value in Italy. Questo significa che il diploma è valido ed è riconosciuto sul territorio nazionale; il titolo di studio potrà quindi essere utilizzato, ad esempio, per partecipare a concorsi pubblici. A seguito del processo di globalizzazione che sta interessando sempre di più il trasferimento di studenti e professionisti all’estero o l’emigrazione di stranieri in Italia, è sempre più frequente la richiesta di pratiche di riconoscimento… Per ottenere l'equipollenza occorre presentare la domanda compilando l'apposito modello EQ.a. L’iscrizione all’Università / enrolment to an Italian university. Viceversa studiare all’esteroe conseguire lauree e master non significa perderli una volta tornati in Italia. Ovviamente il riconoscimento non funge da equipollenza, come detto anche in precedenza. Skip section navigation. Concorso per gli insegnanti di religione al via dopo 17 anni,... Google ci aiuta a risolvere le equazioni matematiche in modo semplice... Nuovo DPCM: ritorno in aula dal 7 gennaio, in presenza il... Didattica a distanza: come attivare Giga gratis. . Modulo per l'autocertificazione del titolo di studio. Leggi anche: Diploma di Maturità all’estero: requisiti e normativa. Chi è interessato a veder riconosciuti all’estero i propri titoli potrà rivolgersi direttamente al centro d’informazione nel paese in cui intende trasferirsi per studio o lavoro: in questo modo otterrà le informazioni necessarie sulle opportunità di riconoscimento e sulle procedure previste. Toggle navigation. Ha tuttavia la possibilità di far riconoscere, a titolo facoltativo, il Suo diploma: cfr. Per rendere validi in Italia i titoli di studio conseguiti all’estero, bisogna ottenere un riconoscimento che li renda equiparabili a tutti gli effetti a un titolo di studio italiano, concetto che è stato introdotto in Italia grazie alla Convenzione di Lisbona nel luglio del 2002. Riconoscimento (equipollenza) Il riconoscimento è necessario nel caso di professioni regolamentate perché, per poterle esercitare, la legge richiede il possesso di un determinato diploma o titolo. I want to learn more . L’ equipollenza del diploma è la procedura mediante la quale l’autorità scolastica, in questo caso l’ Ufficio scolastico regionale (ex Provveditorato) determina l’equivalenza, a tutti gli effetti giuridici, di un titolo di studio conseguito all’estero con un determinato titolo presente nell’ordinamento italiano. Come fare. Seguici su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram. N.B. Allo stato dell’attuale normativa (D.L.vo n. 297/94 art. Tutto questo è reso possibile dalla Convenzione di Lisbona, accordo multilaterale elaborato su iniziativa congiunta del Con… - Diploma Supplement - ECTS. Lockdown in Torino region: what should I know? Il riconoscimento del titolo di scuola secondaria di II grado ai fini dell’accesso ai percorsi universitari può essere effett… Sul mercato del lavoro odierno la parola d’ordine è mobilità, tanto dei singoli quanto delle imprese. Pertanto, anche il riconoscimento dei diplomi svolge un ruolo determinante: per molte professioni il diploma conseguito all’estero dev’essere riconosciuto dall’autorità competente. Equipollenza dei titoli di studio. Può essere riconosciuto corrispondente ad un diploma italiano solo un titolo di studio finale conseguito all’estero al termine di un percorso scolastico; non può essere richiesta l’equipollenza per i titoli riguardanti arti e professioni ausiliarie sanitarie, per le quali esiste una normativa speciale. Questo inoltre ha la stessa valenza giuridica di un titolo ottenuto in altri paesi. Il riconoscimento dei titoli pontifici, in quanto titoli esteri, avviene ai sensi dell’articolo 2 dell’intesa approvata con Decreto del Presidente della Repubblica 175 del 2 febbario 1994 per i titoli accademici pontifici di Baccalaureato e di Licenza in Teologia o in Sacra Scrittura. La procedura per richiedere l'equiparazione del Diploma di Aiutante di Sanità al titolo di Infermiere generico (Decreto del Ministro della Difesa del 12 dicembre 1990) I titoli di studio conseguiti all’estero non hanno valore legale in Italia, salvo che vi siano specifiche Convenzioni internazionali. Trasferirsi all’estero non vuol dire perdere i titoli di studio conquistati con tanto sudore, è infatti possibile vederli riconosciuti nel Paese estero in cui ci si intende trasferire per ragioni di studio o di lavoro. Equipollenza dei titoli di studio conseguiti all’estero con titoli di studio italiani di: Diploma di Licenza media; Diploma di istituto di II grado. Equipollenza. Questa procedura un tempo era identificata di equipollenza, ma nella Legge 148/2002 questo termine non è più utilizzato. copia autentica del titolo di studio estero (per copia autentica si intende una fotocopia del documento originale accompagnata da una Autocertificazione ai sensi dell’Art. Riconoscimento di un titolo estero; EQUIPOLLENZA; Admission. Per quanto riguarda le scuole secondarie di primo e secondo grado si può dire che le prove per il riconoscimento potrebbero contenere delle domande sulla conoscenza della lingua italiana, il tutto per potersi assicurare di una buona comunicazione con l’individuo. Le istruzioni e le offerte dei gestori, Medico competente a scuola: i compiti e le mansioni insieme a RLS ed RSPP, Covid e infortunio sul lavoro, centinaia di denunce pervenute all’Inail, Le competenze degli alunni italiani in matematica, scienze e letteratura sono in calo, Cooperative learning, apprendimento cooperativo e nuove metodologie didattiche, Sasso (Lega) duro contro il ministro Azzolina: “M5S è la rovina della scuola in Italia”, DPCM tutte le novità per la Scuola. Con il termine equipollenza si intende l’equiparazione di un titolo di studio estero, artistico o musicale, ad un corrispondente titolo italiano; l’analisi comparata del titolo tiene conto della natura accademica, dell’istituzione straniera che ha rilasciato il titolo, della durata degli studi compiuti, dei contenuti disciplinari analitici. Il riconoscimento invece è utile alle procedure concorsuali oppure per il perseguimento degli studi, non è dunque valido come corrispondenza del titolo ma è soltanto utile ai fini delle procedure. 46-lettera l, m,n, del D.P.R. Il riconoscimento totale di un titolo di studio estero è finalizzato al rilascio di un titolo universitario italiano. Non resta altro quindi che procedere con le proprie pratiche per richiedere l’equipollenza o quando necessario il riconoscimento per proseguire con il proprio percorso accademico e non solo. Your SEO optimized title. Equipollenza dei titoli di studio conseguiti all’estero con titoli di studio italiani di: Diploma di Licenza media; Diploma di istituto di II grado. Proszę o kontakt Mino@2.pl grazie e scusate l'inappropriatezza dell'intervento: minek (Italy: Local time: 11:35 . L’attuale situazione sanitaria ha imposto l’adozione di determinate misure. I nostri servizi rimangono aperti, ma in ragione dei limiti tecnici della connessione i tempi di risposta possono subire ritardi. Save my name, email, and website in this browser for the next time I comment. Prospective students. L'equipollenza è il procedimento con cui un diploma conseguito all'estero viene dichiarato corrispondente ad uno specifico titolo conseguibile in Italia. La competenza per la dichiarazione di equipollenza dei titoli di scuola secondaria di I e II grado è affidata agli uffici scolastici regionali (USR), che di solito li delegano agli ambiti territoriali provinciali. Sul mercato del lavoro odierno la parola d’ordine è mobilità, tanto dei singoli quanto delle imprese. I titoli scolastici ottenuti all’estero, una volta dichiarati equipollenti ai titoli italiani di corrispondente valore (terza media, diploma di scuola media superiore o laurea), hanno in Italia valore legale; questo significa, ad esempio, che la persona in possesso della cittadinanza italiana ha diritto a partecipare ai concorsi banditi dalla Pubblica Amministrazione italiana. Equipollenze titoli esteri: come ottenere il riconoscimento del titolo. L’ufficio è raggiungibile telefonicamente al numero +41 58 462 28 26 dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 11:30. CTRL + SPACE for auto-complete. Chi è interessato a veder riconosciuti all’estero i propri titoli potrà rivolgersi direttamente al centro d’informazione nel paese in cui intende trasferirsi per studio o lavoro: in questo modo otterrà le informazioni necessarie sulle opportunità di riconoscimento e sulle procedure previste. Come fare (art. This means, for example, that a person with Italian citizenship has the right to take part in competitions announced by Italy’s public administration. I need information on. L’equipollenza dei titoli di studio, scolastica o accademica, è la procedura mediante la quale l’autorità scolastica o accademica determina l’equivalenza, a tutti gli effetti giuridici, di un titolo di studio conseguito all’estero con un determinato titolo presente nell’ordinamento italiano. Il riconoscimento può essere richiesto sia da persone residenti nell’UE − con la quale la Svizzera collabora strettamente nel quadro dell’Accordo sulla libera circolazione delle persone e del sistema europeo di riconoscimento delle qualifiche professionali − sia da persone provenienti da Paesi terzi. Moduli per la richiesta di equivalenza del titolo di studio conseguito all'estero, ai sensi dell'art. Informatevi sulla procedura di riconoscimento, sulle autorità competenti (vedi CRUS) e se la vostra professione è regolamentata Altro discorso affrontato spesso dai docenti della scuola è il riconoscimento dell’abilitazione all’insegnamento per le singole classi di concorso o per il sostegno, un titolo di abilitazione ed idoneità per il riconoscimento dei titoli conseguito, magari in Spagna o in Romania. Equipollenza. Link diretto al portale online SEFRI: www.sbfi.admin.ch/becc, https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/bildung/riconoscimento-dei-diplomi-esteri.html, Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione SEFRI, DFAE: Dipartimento federale degli affari esteri, DFGP: Dipartimento federale di giustizia e polizia, DDPS: Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport, DEFR: Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca, DATEC: Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni, UFAE: Ufficio federale per l'approvvigionamento economico del Paese, Innosuisse - Agenzia svizzera per la promozione dell’innovazione, CIVI: Ufficio federale del servizio civile, Prestatori di servizi (massimo 90 giorni per anno civile), obbligo di dichiarazione per i prestatori di servizi dell’UE/AELS prima di iniziare ad esercitare una professione regolamentata in Svizzera per al massimo 90 giorni per anno civile, il punto di contatto non è un’istanza di ricorso e non si pronuncia sulla prassi di riconoscimento di altre autorità.