Divisione affari generali e riservati. Catasto, Alto commissariato aggiunto per la punizione dei delitti. Per ogni informatore esistevano 3 fascicoli contrassegnati da un numero che lo identificava: il fascicolo con il numero semplice conteneva le relazioni originali inviate dall'informatore; quello con il numero bis conteneva i documenti relativi alla sua assunzione e corrispondenza varia; infine quello con il numero ter riguardava i pagamenti, le somme corrisposte all'informatore. OVRA, Inventario online Il libro è arricchito inoltre da documentazione fotografica, da testimonianze dirette, un elenco degli informatori OVRA in Umbria e da un aggiornamento della lista dei confinati, ammoniti e diffidati dalla Commissione provinciale di Perugia per i provvedimenti di Polizia dal 1940 al 1943. Divisione personale. La seconda Commissione per la pubblicazione delle liste dei fiduciari OVRA, nota anche come "Commissione Brugner" fu costituita nell'agosto del 1946, su sollecitazione dell'Ufficio speciale per le sanzioni contro il fascismo, per esaminare delle nuove liste di confidenti (quelle dei confidenti e fiduciari regionali delle dieci Zone OVRA). Gabinetto. Circolari, + Ministero delle finanze. A presiedere la Commissione, Nenni, allora ancora Alto Commissario per le Sanzioni contro il Fascismo, chiamò Spartaco Cannarsa, già segretario generale dell'Alto Commissariato per le Sanzioni contro il Fascismo. Essa ha carattere frammentario ed è riconducibile prevalentemente all'attività dell'Alto Commissariato aggiunto per la punizione dei delitti (confluito con dllgt 8 feb. 1946, n. 22 nell'Ufficio sanzioni contro il fascismo) e in particolare all'attività dei magistrati dell'Ufficio indagini. Archivio generale. La prima Commissione. Amministrazione autonoma monopoli di stato. Uffici istituiti presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri o successivamente passati alle sue dipendenze. Sorprende che anche su questi informatori il volume non fornisca notizie per valutarne le … OVRA Sigla di Opera vigilanza repressione antifascista. Coniata dallo stesso capo del governo, mai usata in atti ufficiali, indicava il complesso dei servizî segreti di polizia politica durante il regime fascista. L'elenco dei quarantotto informatori dell'Ovra che ritroverete nel libro che agivano nella nostra Regione Dico colpo di fortuna perché questo elenco l'ho potuto ricostruire sulla base di schede Alto commissariato per le sanzioni contro il fascismo, titolo XII. OSCAR GuidaInventario [id=bdb28101-69cc-45ea-8d36-b05a991e683c, idGuida=IT-ACS-AS0001-0000538, nomeGuida=Alto Commissariato aggiunto per la punizione dei delitti - OVRA, idContesto=, idGuidaRaggruppamento=IT-ACS-AS0001-0004652, nomeGuidaRaggruppamento=ARCHIVI DEGLI ORGANI POLITICI E AMMINISTRATIVI DELLO STATO, idGuidaLivello2=IT-ACS-AS0001-0000408, nomeGuidaLivello2=PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, dataGuidaLivello2=(1860 - 2000), hierGuidaLivello2=00001.00003.00004, dbInventario=acsSt0292, idInventario=IT-ACS-GEAST0292-0000000002, nomeInventario=Presidenza del consiglio dei ministri. Ai fini dell'inserimento -e della cancellazione- negli elenchi dei confidenti, il termine "OVRA" fu interpretato estensivamente, includendo, oltre all'OVRA propriamente detta, anche la MVSN, la Polizia Politica ed ogni altra branca del Regime fascista[1]. Si poteva ottenere la cancellazione, oltre che per i due citati motivi, dando dimostrazione (con una inversione dell'onere della prova) "di non essere stato confidente dell'OVRA" o, in subordine, "di non aver svolto attività informativa politica nell'interesse del regime fascista". Si concedevano 60 giorni di tempo alle persone inserite negli elenchi provvisori per presentare ricorso alla Commissione per l'esame dei ricorsi dei confidenti dell'OVRA. Lo spietato conte Antonini L'agente dell'Ovra che usò anche Soldati. Nel primo elenco di 620 informatori segreti dell'OVRA pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» il 2 luglio 1946 vi era infatti il nome di Dino Segre, con un compenso di 5.000 lire al mese, cifra decisamente considerevole per l'epoca. Dopo di che la Commissione fu sciolta. In definitiva, nella questione Silone sembrano confluire alcuni aspetti delle vicende e delle tipologie degli informatori dell'Ovra, così accuratamente descritte da Franzinelli nel suo volume I tentacoli dell'OVRA (Torino, Bollati Boringhieri 1999): debolezze umane e psicologiche, delusioni politiche, senso di … , nomeInventarioCorto= Alto commissariato aggiunto per la punizione dei delitti - OVRA Agenti, collaboratori e vittime della polizia politica fascista. I tentacoli dell'OVRA. Divisione affari generali e riservati. (GU Serie Generale n.133 del 10-06-1946) Documenti in gran parte inediti, frutto del lavoro della tentacolare rete di informatori messa a punto a suo tempo da Mussolini durante gli anni del regime, e che seguono principlamnete due direttive: i complotti massonici e gli scandali sessuali. Ma l'OVRA non predispose alcuna rete di informatori nel Regno Unito. Antonio Sannino, "Le Forze di Polizia nel dopoguerra", Mursia 2004. 1944-1946, + Ministero delle finanze. Mutui all'estero (pos. Trame e orge nelle carte segrete dell’OVRA. Elenco di spese varie per l’andamento del servizio OVRA nella sub zona Umbria 145 3. Un lettore affrettato e straniero potrebbe domandarsi perchè que­ sta rivista organo dell’ Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia si occupi di problemi e aspetti relativi alla vita La prima Commissione per la pubblicazione delle liste dei fiduciari OVRA, nota anche come "Commissione Cannarsa", fu istituita nel 1946 con decreto Ministeriale del 6 febbraio, col compito di formare un elenco nominativo di (presunti) confidenti dell'OVRA che poi il Ministero dell'Interno avrebbe dovuto far pubblicare sulla Gazzetta Ufficiale. Solo la Polizia politica agì, con discrezione e cautele, inviando isolati «fiduciari» per brevi missioni. Alto Commissariato per le Sanzioni contro il Fascismo, Ufficio speciale per le sanzioni contro il fascismo, Commissione per l'esame dei ricorsi dei confidenti dell'OVRA, Governo della Repubblica Sociale Italiana, Alta corte di giustizia per le sanzioni contro il fascismo, Commissione per l'esame dei ricorsi dei confidenti dell'OVRA - "Commissione Cataldi", https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Commissione_per_la_pubblicazione_delle_liste_dei_fiduciari_OVRA&oldid=115108576, Storia dell'Italia nel secondo dopoguerra, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Personale cessato regime austroungarico, + Ministero dell'interno. Direzione generale catasto e servizi tecnici erariali. Direzione generale imposte dirette. Nuova ediz. Elenco di confinati, ammoniti e diffidati dalla Commissione provinciale di Perugia per i provvedimenti di Polizia dal 1940 al 1943 146 4. Discussione e approvazione del disegno di legge di iniziativa del senatore Longoni: