Nella mitologia scandinava vi erano 12 semidei e poi arrivò il tredicesimo, Loki. Le origini della superstizione contro il numero 13 non sono del tutto conosciute. Se in Italia il numero 17 porta sfortuna, diversa è la situazione nei paesi anglosassoni dove questo numero è collegato alla buona sorte. In realtà è tutto un mix che porta a dire che il venerdì 17 porti sfortuna. In Asia orientale il numero 4 è da considerarsi sfortunato e si tratta di una credenza talmente radicata che è stata coniata anche la parola tetrafobia per indicare l’avversione – o la paura – verso questo numero. La triscaidecafobia(dal greco τρεισκαίδεκα treiskaídeka, “tredici” e φόβος phóbos, “paura“) è la paura irragionevole del numero 13, dovuta alla cultura popolare ed alla superstizione. La triscaidecafobia (ovvero l’irrazionale paura del numero 13) ha origini molto antiche : si dice che già gli Scandinavi lo considerassero un numero sfortunato perché Loki era il 13esimo Dio, malvagio, rispetto a suoi predecessori buoni. Il 13 in alcune culture porta bene e venerdì è il giorno più bello della settimana, perché l’ultimo lavorativo! 13/12/2016 I superstiziosi di tutto il mondo troveranno difficile trovarsi d’accordo su una connotazione positiva o negativa di questo numero. In realtà si tratta di un mito tutto italiano perché, per fare un esempio, negli Stati Uniti è il venerdì 13 ad essere considerato come disgraziato. In molti Paesi europei e in alcune zone del continente americano il numero si crede che il numero 13 porti sfortuna, in particolare quando cade di martedì o di venerdì. E in Spagna questa strana data cade di martedì 13, così come in Sud America … Anche nell’antica Grecia e persino tra gli assiro babilonesi il numero 13 pare porti sfortuna, perché viene dopo il 12, numero perfetto. Curiosità Lo sapevi che sugli aerei di Alitalia non esistono i posti 13 e 17? Anche la tradizione cristiana non vede di buon occhio il numero 13, perché all’ultima cena, contando i 12 apostoli più Gesù, i commensali erano appunto 13. Ci sono 12 mesi dell’anno, 12 segni zodiacali e 12 apostoli. Il quadrifoglio è una mutazione molto rara. Infatti in America ancora oggi è il 13 il numero … Perché il venerdì 13 (e il 17) porta male secondo i superstiziosi? Secondo voi perchè il numero 13 porta sfortuna in America? Altre fonti ritengono che l’origine del 17 come numero … Infatti, in questi stati “la jella” è rappresentata dal 13, peggio ancora se associato al giorno della settimana venerdì.Sono tante le nazioni ossessionate dai numeri sfortunati: America, Cina, Australia, India e addirittura l’Afghanistan. Il venerdì 17, perché unisce il giorno della morte di Gesù al numero che in tanti odiano. Inoltre il 13 è il numero delle partite sulla schedina tant’è … Come ogni superstizione, comunque, c'è chi ci crede e chi no; io, ad esmpio, lo considero il mio numero fortunato. Ma in Italia non è il 13 bensì il 17 a portare sfortuna. Lo psicologo Donald Dossey della North Carolina ha coniato il termine " paraskevidekatriaphobia" per indicare la paura che assale gli americani che , vittime di questa superstizione, in quel giorno non viaggiano a addirittura non si alzano dal letto, causando una perdita … Curiosità e superstizione: perchè il venerdì 13 porta sfortuna? Venerdì 17: perché si dice che porti sfortuna. 13: perché porta sfortuna a netto del venerdì (ma con il venerdì è peggio) e la triscaidecafobia Il venerdì 13 porterebbe sfortuna innanzitutto a causa proprio del 13 . Perché il numero 17 porta sfortuna? Devo dire che la risposta a questa domanda è controversa, ci sono ottime ragioni sia in un senso che nell’altro. Per motivi di varia natura, ma più che altro per credenze popolari, ogni nazione ha un numero dal quale si tiene lontana in quanto ritenuto particolarmente negativo.Capita poi spesso che al numero si associ anche un preciso giorno della settimana, come nel caso di venerdì 13 per esempio, che è ora largamente visto come giorno che porta sfortuna. Il 13 è infatti il numero che porta male nella mitologia nordica perché corrisponde a Loki, la tredicesima divinità dell'universo pagano del Nord. Inoltre Gesù è morto di venerdì. Nei paesi anglosassoni, infatti, il giorno sfortunato è venerdì 13, mentre in Spagna, Grecia e Sud America è il martedì 13. Il 17 è, almeno per la tradizione greco-latina, numero generatore di sfortuna e malocchio. In teoria.. il giorno che la tradizione vorrebbe che portasse sfortuna è il venerdì 13.. perché fu di venerdì 13 ottobre che venne dato l'ordine dello sterminio dei templari. E' il venerdì tredici che viene considerato un giorno sfortunato in America. Perché? Le origini. Non è così per tutti: il venerdì 17 è una superstizione sentita fortemente esclusivamente in Italia: addirittura a Napoli il 17 è sinonimo di disgrazia. Perché il 13 porta sfortuna? Vuoi sapere perché si dice che il venerdì 17 porta sfortuna? Il significato negativo del 13 a tavola probabilmente ha origine dall’Ultima Cena. Venerdì 13: la superstizione del numero 13. Ovviamente si tratta solo di superstizione. Ma perché proprio il 13? Ma anche sul Mediterraneo si guardava con sospetto a questa cifra. Nella smorfia napoletana il primo è il numero di un santo (Antonio) e il secondo... della Disgrazia. LEGGI QUI! Già il 2020 non sembra proprio un anno fortunato, in più ecco il terzo venerdì 17 dell’anno, dopo il 17 gennaio e 17 aprile. Da qui nasce la leggenda del numero 13 che porta sfortuna, in Scandinavia. Loki è il dio dell'inganno. Origini. 17 Invece è il numero della sfortuna, le ipotesi fornite sono diverse, la prima si rifà al numero romano : XVII, che anagrammato diviene VIXI, cioè ho vissuto, dunque una specie di presagio di morte, secondo una tesi biblica, invece, il 17 è il giorno in cui ebbe inizio il Diluvio Universale. Secondo gli Scandinavi, esistevano 12 divinità celesti, i semidei; poi arrivò il tredicesimo, Loki, un semidio crudele e spietato con gli uomini. Esistono infatti, anche a seconda della latitudine, varie teorie in base alle quali pensare che il 13 porti fortuna o sfortuna. ragazzi vorrei proporre questo sondaggio. Se è vero che in Italia il giorno più “sfigato” dell’anno è il venerdì 17, nei paesi anglosassoni è il 13 il numero a cui si associa una grande sfortuna. Così rara che c'è solo una possibilità su 10.000 di trovarne uno. Si chiama eptacaidecafobia: è la paura per il numero 17, una vera condanna per i più superstiziosi, che per allontanare la cattiva sorte si affidano a improbabili rituali scaramantici.. Nel resto del mondo i numeri negativi sono altri. Paese che vai, superstizione che trovi! Ma il tredici porta fortuna o sfortuna? ... odiavano il numero 17 perché collocato fra il 16 e il 18, ritenuti perfetti nella loro rappresentazione di quadrilateri 4x4 e 3x6. E se vi siete chiesti il perchè di questo mito? In effetti, se ci pensate, da noi il 13 porta tutt'altro che sfortuna : quando si faceva 13 al Totocalcio si vincevano un sacco di soldi! La prima traccia della superstizione contro il numero 13 si ha nella mitologia nordica. Venerdì 17 porta sfortuna? Molto spesso il numero 13 è considerato nefasto in molte culture, perché rompe l’armonia del numero 12, ne spezza la ciclicità, è l’elemento destabilizzante. Il perché Venerdì 13 porta sfortuna è presto detto. Motivate Ultimo aggiornamento il 13/11/2020. Perché il quadrifoglio porta fortuna? Tredici è il numero delle partite sulla schedina. Ecco perché. Saranno solo vana credenza o magari qualcosa di più? - I racconti e le leggende su questo temutissimo giorno sono tanti. Con buona pace di Pittacus Lore che ha scritto un romanzo di fantascienza per ragazzi dal titolo Sono i… Vediamo quali sono e che differenze ci sono tra America e Italia. perchè secondo voi il 13 porta male in America? Perché si dice che venerdì 17 porta sfortuna? Ma quali sono le origini storiche di questa superstizione? Superstiziosi, scettici, scaramantici e diffidenti, il mito creato attorno al numero 13 è reale. Pubblicato il 13 Aprile 2017 da Romolo Capuano Con un termine di origine greca, si chiama Eptacaidecafobia, ossia la paura del numero 17. Il 13 è normalmente considerato portatore di sventura perché è il numero dei partecipanti all'ultima cena. In Italia, come già detto, il 13 porta fortuna, mentre è sfortunato il 17, però anche da noi i più superstiziosi evitano di stare in 13 … Alcuni credono che le origini di questa credenza risalgano all’antica Roma: il 17 in numero romano XVII anagrammato è VIXI, che in latino significa “Ho vissuto”, inteso anche come “La mia vita è finita”.